Salve Visitatore New posts New replies
1392905 Post - 170817 Topic - 226506 Utenti

Autore Topic: fase 2: tutti tracciati?  (Letto 13683 volte)

Offline Giuppy

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #15 il: 2020 Aprile 23, 09:36:04 am »

A me fa ridere tutto questo tentativo di polemica in quanto siamo gia' tracciati da:
Google - Google maps - Facebook - Instagram - TikTok - e da qualsiasi altra app di social, dai giochini gratuiti tipo quella roba da dementi con le palline colorate tipo tetrix.
Siamo tracciati da americani e cinesi che rivendono a societa' europee tutti i nostri dati, le telefonate, le posizioni, i nostri gusti.
E poi ci facciamo delle paranoie per una app che nasce per tutelarti?
Questa app una volta trovato il vaccino la disinstalli e nessuno ti traccia piu', tranne facebook, instagram toktok etc etc.
Popolo di imbecilli, comandato da imbecilli.
Il virus ce lo siamo meritato.


non è una questione di app è una questione che l'app non serve se non sai tu in prima persona e gli altri che ti sono affianco sono positivi al virus contagiati o contagianti.


Offline exmaku

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #16 il: 2020 Aprile 23, 09:47:29 am »


Giusta osservazione. Ma dovrebbe essere acquisito lo screening esteso della popolazione. Così come dovrebbe essere pacifico che se l'app non è installata da una percentuale minima - ho letto 60% - neppure serve. Quello che è interessante per me è capire che sensazione produce dentro un punter che della privacy ne ha sempre, o quasi, beneficiato. Tutti guardiamo con ammirazione la Corea del Sud, forse dimenticando che anche con questa tecnologia sono riusciti a controllare l'epidemia.

Se un punter va a trovare la donzella di turno, può disattivare il bluetooth e non essere tracciato fin in fondo. Perchè la funzionalità di questa app dipende dal bluetooth
caro tarkus, ti rispondo qui su vari temi.
Non penso che sarà bluetooth a la carte... Altrimenti i dati sarebbero falsati.
I dati che ci vengono oggi riferiti, come ho avuto modo di scrivere su altro tipici, sono parziali e viziati da rilevamenti inaccurati. Anche le proiezioni, per essere più vicino possibile alla realtà, dovrebbero partire almeno da un dato certo per poi sviluppare un equazione. Ma qui si possono fare solo delle ipotesi che lasciano il tempo che trovano. Forse quando l'Istat darà il dato definitivo delle morti comparabili IDX5ee8787ae14232b272baf6b2e8e4b3de allora si potrebbe ricavare un dato verosimile.

Offline exmaku

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #17 il: 2020 Aprile 23, 10:01:20 am »
Dimenticavo di dire che il rapporto contagiati/tamponi riproduce un dato particolarmente ingannevole: ogni contagiato accertato esprime 2-3 tamponi effettuati... Quindi, per 60mila tamponi, si avranno non più di 30mila soggetti tamponati. Va da sé che l'incidenza sale del doppio contagiati/tamponi. Brutta bestia la statistica!

Online tarkus

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #18 il: 2020 Aprile 23, 16:27:24 pm »
Exmaku che vuoi dire, che è obbligatorio avere il bluetooth attivato?

Offline exmaku

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #19 il: 2020 Aprile 23, 17:04:48 pm »

Exmaku che vuoi dire, che è obbligatorio avere il bluetooth attivato?
prendila col beneficio del dubbio eh... io ho capito che l'app dovrebbe tracciare i contatti del telefono X, il quale, a sua volta trasmette i dati ad un centro da quale poi avvisano il telefono X con quanti altri telefoni risultati "positivi", anche a distanza di alcuni giorni, è entrato in contatto ravvicinato in un dato lasso di tempo. se ho ben inteso, la frequenza di contatti ravvicinati nel periodo dà l'avvio alla procedura al possessore del telefono X di sottoporsi a controlli diagnostici. da questo ricavo che il bluetooth non dovrebbe poter essere disattivato, se l'app dovrebbe consentire di allertare correttamente chi la installa, in caso di rischio. altrimenti perchè installarla? senza contare poi che una volta spento il bluetooth, quanti si ricorderebbero di riattivarlo?
personalmente penso che parigi val bene una messa! vogliamo uscirne quanto prima, ma senza un sistema di sorveglianza attiva, non se ne esce, se non col vaccino. mica pensiamo che in attesa del vaccino, questi possano fare 60 milioni di test ogni due settimane?!


Offline milanocasting

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #20 il: 2020 Aprile 23, 19:36:58 pm »
Ma, come app mi sembra un po una cagatina!!! Secondo voi, uno che è stato contagiato e che ha sviluppato la malattia o che è rimasto asintomatico...lo va poi a scrivere su di un app prima di uscire di casa??? Non serve a niente

Online Cento

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #21 il: 2020 Aprile 23, 22:06:18 pm »
Come dice Maku, questa app userà il bluetooth, non il gps, come in cina e corea, perchè tracciare gli spostamenti con il gps è una violazione della privacy.
Con il bluetooth invece, vengono memorizzati tutti gli incontri, anche occasionali, con altri utenti che hanno attivato l'app e che entrano nel raggio del nostro bluetooth, quindi 10 metri.
Al momento dicono che ci sono due problemi:
- interfacciare i bluetooth di Android con quelli di Ios;
- decidere dove memorizzare i contatti, se sul telefono dell'utente o in un server remoto privato.

Ma la mia domanda è:
se io passo a 10 metri da uno che poi si ammala, non è che, invece di convocarmi per fare il tampone, mi mettono direttamente in quarantena obbligatoria per due settimane, anzi quattro perchè sono lombardo?
E poi, uno che si ammala si deve autodenunciare via app? Se così fosse, qualche bontempone potrebbe fingere di essere malato solo per mettere nei guai tutti quelli con cui è venuto in contatto. Bello scherzo di merda!!

Online tarkus

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #22 il: 2020 Aprile 23, 22:49:54 pm »


Exmaku che vuoi dire, che è obbligatorio avere il bluetooth attivato?
prendila col beneficio del dubbio eh... io ho capito che l'app dovrebbe tracciare i contatti del telefono X, il quale, a sua volta trasmette i dati ad un centro da quale poi avvisano il telefono X con quanti altri telefoni risultati "positivi", anche a distanza di alcuni giorni, è entrato in contatto ravvicinato in un dato lasso di tempo. se ho ben inteso, la frequenza di contatti ravvicinati nel periodo dà l'avvio alla procedura al possessore del telefono X di sottoporsi a controlli diagnostici. da questo ricavo che il bluetooth non dovrebbe poter essere disattivato, se l'app dovrebbe consentire di allertare correttamente chi la installa, in caso di rischio. altrimenti perchè installarla? senza contare poi che una volta spento il bluetooth, quanti si ricorderebbero di riattivarlo?
personalmente penso che parigi val bene una messa! vogliamo uscirne quanto prima, ma senza un sistema di sorveglianza attiva, non se ne esce, se non col vaccino. mica pensiamo che in attesa del vaccino, questi possano fare 60 milioni di test ogni due settimane?!


scusami, ma il bluetooth può essere sempre disattivato dal possessore del cellulare. e comunque non credo sia obbligatorio installare questa app e anche se la si installi non è obbligatorio avere sempre il bluetooth attivo

Online tarkus

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #23 il: 2020 Aprile 23, 22:53:21 pm »
@ cento ho forti dubbi sull'efficienza e sulla validità di questa app, e comunque se una volta andata in vigore ritengo che vado a violare la mia privacy di cittadino la disinstallo senza remore

Offline exmaku

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #24 il: 2020 Aprile 24, 07:55:55 am »
Purtroppo parto da due premesse: dall'introduzione degli smartphone la nostra privacy è andata a farsi benedire; se l'app in questione, assieme allo screening massivo, contribuisce ad abbreviare e alleggerire le condizioni attuali che immagino non siano piacevoli per nessuno, allora non ho alcun dubbio. La installo.
Sulla manipolabilità individuale del funzionamento dell'app certamente ci sono dei dubbi soggettivi al momento, dato che le informazioni sono ancora sommarie. Però mi ripeto, dovrebbe essere nell'interesse di tutti noi che venga realizzata in modo tale da rendere la massima efficacia per quello che dovrebbe fare: come ha detto qualcuno, anticipare il virus e non inseguirlo, così da contenere anche i più piccoli focolai nel più breve tempo possibile. S'è capito finalmente che il tempo è un fattore fondamentale sia per le cure individuali che per il contenimento della diffusione.
Se immagino, pessimisticamente o realisticamente, che il vaccino non arriva in commercio per tutti prima di un anno, l' unica arma a disposizione è il tempo per permettere al SSN di riorganizzarsi e curare adeguatamente chi si ammala. Ma il tempo lo guadagnamo solo attraverso l'isolamento sociale (impraticabile ancora a lungo), oppure tramite interventi mirati a circoscrivere ed anticipare la diffusione. Tutto il resto conta davvero poco in un momento simile. Se non lo capiamo significa che o siamo fatalisti oppure che non abbiamo ancora capito la situazione.
« Ultima modifica: 2020 Aprile 24, 07:58:33 am da exmaku »


Offline sennar

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #25 il: 2020 Aprile 24, 09:06:41 am »
Ragazzi bisogna mantenere la calma. L'APP, per lo meno per ora, sarà solo su base volontaria e non ci sono sanzioni per chi non la scarica e installa. Se non vogliamo essere monitorati o tracciati basta evitare di usare Immuni (l'applicazione). Keep calm.
sennar

Offline ginocchetto

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #26 il: 2020 Aprile 24, 13:57:26 pm »
Mi pare di aver sentito che prima di intensificare le misure restrittive della circolazione i nostri furbi e osservanti della privacy politici avessero ribadito che c'era troppa gente in giro, ed era stato dedotto da una semplice osservazione dei cellulari da cui riuscivano a localizzare gli spostamenti di ogni possessore. Per cui non facciamoci illusioni, se vogliono sanno dove siamo in ogni momento o meglio sanno dove sono i nostri cellulari.😉
Se davvero uno non vuole far sapere i cazzi suoi sa di cosa si deve sbarazzare.

Online araba fenice

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #27 il: 2020 Aprile 24, 14:46:43 pm »
Questo lo hanno fatto monitorando i dati delle celle e vedendo come e in quanti si spostavano da una cella a quella confinante, e così via.

E' chiaro che in certe situazioni già ora ti localizzano, ti intercettano, vedono tutto quello che hai sullo smartphone.
Questo non mi sembra un buon motivo per ... rincarare la dose, se non ti obbligheranno a farlo.
Tipo: niente tracciamento = resti chiuso in casa.
Però hanno già detto che questo non accadrà; stiamo a vedere.

Online tarkus

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #28 il: 2020 Aprile 24, 15:35:16 pm »

Ragazzi bisogna mantenere la calma. L'APP, per lo meno per ora, sarà solo su base volontaria e non ci sono sanzioni per chi non la scarica e installa. Se non vogliamo essere monitorati o tracciati basta evitare di usare Immuni (l'applicazione). Keep calm.


Sennar, ritengo necessario che l'installazione di questa app sia volontaria e discrezionale, e non credo solo inizialmente ma per sempre altrimenti si va ad invadere la privacy e la libertà individuale del singolo cittadino

Offline Giuppy

Re:fase 2: tutti tracciati?
« Risposta #29 il: 2020 Aprile 24, 20:41:19 pm »

Purtroppo parto da due premesse: dall'introduzione degli smartphone la nostra privacy è andata a farsi benedire; se l'app in questione, assieme allo screening massivo, contribuisce ad abbreviare e alleggerire le condizioni attuali che immagino non siano piacevoli per nessuno, allora non ho alcun dubbio. La installo.
Sulla manipolabilità individuale del funzionamento dell'app certamente ci sono dei dubbi soggettivi al momento, dato che le informazioni sono ancora sommarie. Però mi ripeto, dovrebbe essere nell'interesse di tutti noi che venga realizzata in modo tale da rendere la massima efficacia per quello che dovrebbe fare: come ha detto qualcuno, anticipare il virus e non inseguirlo, così da contenere anche i più piccoli focolai nel più breve tempo possibile. S'è capito finalmente che il tempo è un fattore fondamentale sia per le cure individuali che per il contenimento della diffusione.
Se immagino, pessimisticamente o realisticamente, che il vaccino non arriva in commercio per tutti prima di un anno, l' unica arma a disposizione è il tempo per permettere al SSN di riorganizzarsi e curare adeguatamente chi si ammala. Ma il tempo lo guadagnamo solo attraverso l'isolamento sociale (impraticabile ancora a lungo), oppure tramite interventi mirati a circoscrivere ed anticipare la diffusione. Tutto il resto conta davvero poco in un momento simile. Se non lo capiamo significa che o siamo fatalisti oppure che non abbiamo ancora capito la situazione.


ma senno fanno i tamponi o test sierologici come si fa a sapere se tu in prima persona non sai il tuo stato di salute, e come te non lo sanno gli altri, che tracciano l'aria!!!!!

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154