Salve Visitatore New posts New replies
1393779 Post - 171212 Topic - 226572 Utenti

Autore Topic: Immune,tracciabilità e simili  (Letto 5659 volte)

Online marketto1978

  • Sr. Member
  • ***
  • Post: 226
  • Karma: +42/-93
  • Donna che nn paghi costa il doppio
  • Chatta con me
Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #30 il: 2020 Aprile 25, 06:59:26 am »
Caro tarkus io non mi sto inventando nulla, basta andare a verde su internet i numeri di questa epidemia, per i contagiati Ci sono di tutte le età, ma alla fine chi ci ha lasciato le penne, sono persone molto anziane e con patologie pregresse, media età decessi 81,7 anni. Non per questo dovevamo morire ci mancherebbe, ma purtroppo ogni tanto la natura fa una selezione, noi l'abbiamo affrontata nel peggior modo possibile, dal punto di vista economico, le conseguenze saranno irreparabili.


Online tarkus

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #31 il: 2020 Aprile 25, 12:12:24 pm »


Buongiorno ragazzi,
si comincia a palesare il ritorno alla normalità con le giuste protezioni,e si parla delle limitazioni per gli ultra 65enni,figuriamoci per me che sono scaduto da tempo !!!
Si parla anche di programmi di tracciabilità,vedi IMMUNE che potrebbero evidenziare e monitorare anche le visite alle nostre amiche.
Detto che a me non mi tocca essendo moglie e figli a conoscenza delle mie peraltro limitate scappatelle e non temendo conseguenze relative a lavoro o sociali,oramai faccio tutto quello che mi pare,ma vorrei evitare che la mia persona possa essere associata a giri puttaneschi da chicchessia,addirittura sono sconosciuto a Facebook e Twitter e della loro gestione dei dati personali.Nessun problema ad usare un secondo telefono,ne ho 4 con altrettante sim,ma ho dubbi su cosa vorranno escogitare per tenerci sotto controllo.
Mi farebbe piacere avere i vostri pareri su questo nuovo aspetto che coinvolgerà e sconvolgerà le nostre abitudini.
Buon rientro,anche se mancano per ora due settimane,alla vita normale.


tranquillo, l'applicazione è stata realizzata con un sistema che impedisce il tracciamento personale, la privacy da noi è ritenuta importante, per fortuna non siamo in cina.
Piuttosto non temi di beccarti quasi certamente il coronavirus? La diffusione del virus è altissima tra i giovani - leggi girl - che sono per lo più asintomatici e contribuiscono a diffondere il virus.
La domanda non è provocatoria: io viaggio sulla sessantina e temo che qualche incontro mi possa riservare brutti effetti collaterali, anche se da tempo frequento sempre la stessa persona che diceva di fare pochi incontri... Ovviamente ci credo poco e sono certo che nel giro di poco tempo potrà diventare positiva.
Pensa che un mio conoscente sulla quarantina, per un incontro di lavoro - quindi semplicemente discutendo in una sala riunioni - con un collega di Bergamo poi risultato positivo (che poi è stato intubato) si è fatto un mese di inferno chiuso in casa col coronavirus infettando anche la moglie - febbre alta, non riusciva a respirare...


Caro lu20, l'attecchimento del virus e la possibilità di esser contagiati è soggettiva e cambia a seconda dell'individuo, da chi viene trasmessa e dall'intensità dei sintomi. Certamente nel tuo caso eviterei almeno per altri 5-6 mesi ad avere incontri. Fai bene a ragionare in modo così prudente

Online marketto1978

  • Sr. Member
  • ***
  • Post: 226
  • Karma: +42/-93
  • Donna che nn paghi costa il doppio
  • Chatta con me
Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #32 il: 2020 Aprile 25, 13:53:25 pm »
C'è anche un mio amico che per andare al lavoro con lo scoteer lo hanno investito ed è morto... nn per questo io nn vado più al lavoro col motorino... anche il fumo fa morire, e perché lo stato continua a vendere le sigarette? Potrei fare mille esempi simili. La libertà personale nn può essere violentata. Mi sono rotto il cazzo! Se mi ammalo, mi curo. Se muoio amen. Se poi facciamo un discorso salutista ok! Chiudiamo fabbriche che inquinano, via sigarette, via macchine così niente smog, via tutti gli alimenti che fanno male, niente sesso si potrebbero attaccare malattie infettive. Ma annate tutti affanculo. Io sono libero e la mia libertà è inviolabile. Nn ho mai fatto male a nessuno, ho sempre lavorato, se una persona sta male stesse a casa, nessuno gli porta il virus in casa, se scoppia la guerra invece nn è sicura neanche la propria abitazione, tra poco ci saranno milioni di poveri. Occhio alla guerra civile. Magari nn si morirà di Codid ma da un colpo di pistola

Online tarkus

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #33 il: 2020 Aprile 25, 16:02:23 pm »
Marketto son d'accordo con te, la privacy e la libertà individuale sono principi fondamentali in una nazione, l'ho più volte specificato in questo thread dichiarandomi contrario se questa app va ad oltrepassare questi principi. Però trovo giusto che si prenda in seria considerazione il coronavirus e le sue conseguenze, ormai abbiamo visto tutti che non è una semplice influenza invernale e non è come le altre epidemie scoppiate negli ultimi 50 anni. E' molto più aggressivo ed invasivo

Offline android77

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #34 il: 2020 Aprile 25, 22:19:52 pm »
a me sta bene tutto, sinceramente non sono catastrofista come marketto, anche se tendo di più verso questa opinione, come sono d'accordo che magari chi ha più di 60 anni e con qualche patologia meglio stia tranquillo per un altro pò, ma sinceramente definire quest'epidemia come più aggressive e invasive degli ultimi 50 anni lo trovo abbastanza esagerato, ma l'hiv ce l'ho siamo dimenticato? Quando usci fuori che ero piccolo sembrava la fine del mondo poi da allora anno dopo anno è andata via via scemando l'interesse nonostante faccia ancora milioni di morti all'anno nel mondo, cosa che non credo il covid19 farà, se poi si fa un semplice rapporto popolazione-contagiati escono dei numeri percentuali risibili. Che poi mi si dica ha fatto vittime 20enni o 30 enni ci sto, ma si è anche salvata gente ultraottantenne. Detto questo ognuno farà ciò che vuole per il bene proprio e comune ma sinceramente la vita è una; non va buttata ma nemmeno non vissuta!


Online tarkus

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #35 il: 2020 Aprile 25, 22:36:54 pm »
Ciao Android, è sicuramente una delle epidemie più invasive degli ultimi 50 anni se non la più invasiva. Però voglio ricordarti un aspetto: ti ricordi quando ad inizio Marzo vi erano ancora molti esperti oltre a persone comuni che dicevano "è molto più leggera dell'influenza stagionale" "che vuoi che sia, è una cavolata"? ...

Online Giuppy

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #36 il: 2020 Aprile 26, 10:15:38 am »
la cosa è seria da non sottovalutare bisogna solo aspettare i tempi, non affrettare e tutto ritornerà come prima nel senso la nostra vita quotidiana, in quanto la frequentazione delle Pay non so se ritornerà come prima, anche dal punto di vista della sicurezza delle Pay stesse, da quel che ho visto loro stesse ci tengono molto, cinesi stesse.

Online ciriola

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #37 il: 2020 Aprile 26, 10:17:04 am »
Le cinesi sono state le prime a chiudere

Online darkleo

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #38 il: 2020 Aprile 26, 12:54:45 pm »
Le reazioni sono state praticamente immediatamente da parte del mondo pay. Le più sono semplicemente scomparse, personalmente non ho indagato più di tanto perché non interessato agli incontri in questo periodo ma sentendo una fidelizzata so che con i più scaltri, per necessità, continua. La mia agenzia preferita, escortsinitaly, ha proprio chiuso il sito. Faccio fatica a resistere lo ammetto, mi aiuta sapere che prima o poi ricomincerò come e più di prima, egoisticamente spero di poter approfittare di una diminuzione dei costi ma conoscendomi neanche un aumento potrebbe aiutarmi a diminuire le frequenze.

Online tarkus

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #39 il: 2020 Aprile 26, 13:27:06 pm »
dark, quasi tutte sono tornate in patria, qualcuna più paurosa e previdente è andata via a fine febbraio appena è iniziato a diffondersi il virus e prima che bloccassero i voli e il governo attuasse queste misure restrittive


Offline mr_lone_wolf

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #40 il: 2020 Aprile 26, 15:47:58 pm »
sarebbe bene non fare paragoni con l'HIV che continua ad essere una bestia nera seppure ignorata dai media. I contagi ci sono ancora e spesso, nei test che fanno fuori delle discoteche, si hanno drammatiche sorprese. Il COVID-19 si diffonde attraverso micro particelle di saliva e può essere trasmesso anche attraverso gli occhi stropicciandoseli dopo aver toccato un soggetto infetto. Ben diverso è il contagio dell'HIV per il quale è necessario uno scambio ematico. In breve se si ha un rapporto completo protetto (lato A o Lato B) con una sieropositiva (anche baciandola) non si ha contagio mentre non è così se si ha un rapporto con un soggetto positivo al COVID-19. Temo che per riprendere appieno e con sicurezza le nostre abitudini sarà necessario aspettare il vaccino. Forse potremo anticipare con qualche fidelizzata amica

Online marketto1978

  • Sr. Member
  • ***
  • Post: 226
  • Karma: +42/-93
  • Donna che nn paghi costa il doppio
  • Chatta con me
Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #41 il: 2020 Aprile 26, 16:56:51 pm »
La differenza è che col covid se stai bene in una settimana lo smaltisci come nulla fosse... con l'HIV quasi al 99 % ti porta alla morte con anni di terapie e sofferenze

Offline android77

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #42 il: 2020 Aprile 26, 19:48:50 pm »

sarebbe bene non fare paragoni con l'HIV che continua ad essere una bestia nera seppure ignorata dai media. I contagi ci sono ancora e spesso, nei test che fanno fuori delle discoteche, si hanno drammatiche sorprese. Il COVID-19 si diffonde attraverso micro particelle di saliva e può essere trasmesso anche attraverso gli occhi stropicciandoseli dopo aver toccato un soggetto infetto. Ben diverso è il contagio dell'HIV per il quale è necessario uno scambio ematico. In breve se si ha un rapporto completo protetto (lato A o Lato B) con una sieropositiva (anche baciandola) non si ha contagio mentre non è così se si ha un rapporto con un soggetto positivo al COVID-19. Temo che per riprendere appieno e con sicurezza le nostre abitudini sarà necessario aspettare il vaccino. Forse potremo anticipare con qualche fidelizzata amica

Sono d'accordo con te per la parte finale, per il resto: io ho paragonato il covid con l'hiv nel momento in cui si dice che la prima è la peggiore epidemia degli ultimi 50 anni, proprio la prima frase che scrivi rafforza la mia tesi contestatrice di questa ipotesi.
Marketto: esatto, d'accordo con te, quindi da una parte è più facile prenderlo ma potresti star bene in poco tempo d, dall'altro se uno se lo prende in qualsiasi modo magari anche con bassissime probabilità come il profi che si rompe, o una ferita con tracce ematiche durante bbj sei spacciato, ma ciò non può impedire di vivere, altrimenti è finita, pure se vado a mangiare del pesce fresco mal conservato posso morire di colera, allora chiudiamoci in casa in attesa della fine :-)
« Ultima modifica: 2020 Aprile 26, 19:52:52 pm da android77 »

Online tarkus

Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #43 il: 2020 Aprile 27, 00:58:40 am »

La differenza è che col covid se stai bene in una settimana lo smaltisci come nulla fosse... con l'HIV quasi al 99 % ti porta alla morte con anni di terapie e sofferenze


fermo restando che come ha spiegato il collega mr_lone è 300 volte molto più facile contagiarsi con il covid rispetto all'HIV, hai detto una cosa sbagliata. Non è assolutamente vero che l'HIV ti porta alla morte al 99% dei casi; quando si diffuse l'Hiv nei primi anni 80 si moriva dopo qualche anno, poi i tempi si sono allungati notevolmente grazie anche all'evolversi della medicina. Attualmente una volta risultato positivo hai un'aspettativa di vita all'incirca di 10 anni se non esegui la terapia appropriata, se invece la esegui vivi molto più a lungo o puoi anche guarire

Online marketto1978

  • Sr. Member
  • ***
  • Post: 226
  • Karma: +42/-93
  • Donna che nn paghi costa il doppio
  • Chatta con me
Re:Immune,tracciabilità e simili
« Risposta #44 il: 2020 Aprile 27, 07:47:47 am »
Caro tarkus mi spiace, ma in quasi 40 anni dal diffondersi dell'HIV di casi accertati di guarigione ce ne sono stati 2/3 a massimo, puoi al massimo abbassare la carica virale, ma il mostro rimane sempre all'interno pronto in ogni momento a riesplodere, sul Covid invece basta andare su internet e guardare i numeri nello specifico di questo virus... io avrò un idea tutta mia.... ma per i 'sani' è poco più di un influenza... da smaltire in pochi giorni, per le persone anziane o con problemi invece può 'accompagnare' alla morte, non pensiate che dico cose frutto della mia fantasia, sono facilmente riscontrabili

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158