VIKTORIA, zarina in via Castaldi
Salve Visitatore New posts New replies
1360118 Post - 160753 Topic - 221982 Utenti

Autore Topic: VIKTORIA, zarina in via Castaldi  (Letto 2993 volte)

Offline il sig. Taro

VIKTORIA, zarina in via Castaldi
« il: 2018 Settembre 09, 21:23:03 pm »
LINK PROFILO: https://gnoccaforum.com/escort/EscortForum.php?URL=aHR0cHM6Ly93d3cucm9zYS1yb3NzYS5jb20vYW5udW5jaS9naXJscy9taWxhbm8vdmlrdG9yaWEtZ2lybHMtYWNjb21wYWduYXRyaWNlLS1NVGc1TVRVdFlUQTBZek0xLmh0bWw=
CITTA DELL'INCONTRO: Milano
NOME INSERZIONISTA: Viktoria
NAZIONALITA': Russa da Mosca
ETA': non chiesta, credo sui 25
CONFORMITA' ALL'ANNUNCIO: 100%
SERVIZI OFFERTI: BBJ e sex
RATE CONCORDATO: VU+30 per 30', +20 per BBK (di cui ho usufruito arrivando a 2VU)
DESCRIZIONE FISICA: alta, magra, seno seconda piena, forse terza, morbido, bel culetto, labbra rifatte ma non danno fastidio.
ATTITUDINE: amichevole ma non GFE
REPERIBILITA': buona, credo risponda al telefono la "socia"
INDEX: IDXb070f128986ea09253d80a9515a3e8d8
BARRIERE ARCHITETTONICHE: si


chiamo nel primo pomeriggio e fissiamo subito. sbuco dalla metropolitana e sono nella via indicata nel titolo. Come da accordo richiamo e mi vengono date le indicazioni per raggiungere prima il palazzo, poi l'appartamento...
Sul pianerottolo incontro una donna di colore (probabilmente una donna delle pulizie) che mi chiede se devo entrare da dove è appena uscita lei. Guardo il numero di appartamento, e le rispondo che no, la mia destinazione è quello di fronte. Lei fa un verso che non capisco se è di disapprovazione o sollievo. Non ho il tempo di preoccuparmene: mi apre una ragazza altizzima e biondissima in intimo rosso. Credo, quello delle foto che avevo visto (dalla visita ad oggi noto che ha aggiornato la sua pagina floreale).
Le chiedo di andare in bagno per sciacquarmi, lei non capisce ma mi lascia fare... salvo poi aprire la porta per controllarmi. Sono a torso nudo e le dico che mi sto dando una piccola lavata perché fuori faceva caldo. Vabbè.
Esco con il dovuto, e lei va a depositarlo in un'altra stanza (dove la sento parlare con qualcuno). Quando ritorna ci spogliamo entrambi, e parlando un po' in italiano (finalmente ne trovo una che ha imparato l'idioma) e in inglese, mi chiede se foglio farmi un bidet... Ma scusa, cosa ci ho fatto prima in bagno, secondo te? Le spiego che sono già pulito e allora lei me lo prende in mano e gli spruzza sopra (credo) un disinfettante/sanetizzante. Si inginocchia e inizia con un BBJ ben salivato, che scivola dentro che è un piacere e con un alternanza di ritmo che il compagno di giuochi gradisce assai. Io le accarezzo la testa (non la spingo, non c'è bisogno) e lei ogni tanto mi guarda maliziosa.
Dopo un po' si mette sul letto e mi chiede se voglio fare doggy style. Il suo culetto sarebbe davvero da darle qualche pacca (non "sculaccio" mai, cerco di essere delicato), ma preferisco la tradizionale missionaria. Più che altro perché non avevo consumato il solito rito che mi piace eseguire: una bella leccata di capezzoli. Così si sdraia, le vado sopra, e le chiedo di pazientare un attimo. Una leccata a sinistra, una leccata e succhiata a destra e mi dice con aria sorpresa "No! don't eat! Be kindly and...". Io le sorrido, le chiedo scusa, e allora passiamo al catching funky che si protrare per diverso tempo con lei che sospira e... preso bene come ero, quasi credo non stia fingendo. Sono carico e ci dò dentro. Finisco con somma soddisfazione, e lei mi indica il bagno. Le faccio notare che non ho ancora sfilato di dosso il profilattico, così ride e lo fa lei, pulendomi con la salviettina umida il capitano. Una volta lavato torno da lei: non ho sottomano un orologio, ma sospetto che la mezz'ora non sia ancora passata. Parliamo un po', mi dice di essere di Mosca, che è a Milano per la prima volta, ci resterà ancora qualche giorno, poi torna in patria. In genere è di base a Torino. Non ho ancora finito di rivestirmi che suona il campanello. Mi fa cenno di restare dove sono mentre sbircia dalla porta. Ad accogliere l'arrivato è la persona con cui l'ho sentita parlare prima, la socia con cui probabilmente ho parlato al telefono, visto che il suo italiano era assai migliore di quello della ragazza. Appena il compagno punter sconosciuto è fatto accomodare, mi accompagna alla porta e mi saluta con un bacino.

Così è, in una giornata che sembra aver riaccolto la calura estiva, e che di sicuro ha accolto me in questo bellissimo sogno.



Erminio
punter sì, ma fine gentleman.


 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110