ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
Salve Visitatore New posts New replies
1358641 Post - 160314 Topic - 221097 Utenti
Sito di escort incontri Italia. Donne, accompagnatrici, trans e escort forum per il tuo piacere - EscortA
Sito di escort incontri Italia. Donne, accompagnatrici, trans e escort forum per il tuo piacere - EscortA

Autore Topic: ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia  (Letto 4256 volte)

Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« il: 2016 Febbraio 05, 18:18:08 pm »
Staziona a Vizzolo Predabissi, sulla via Emilia, davanti al Carrefour, nell’area del relativo accesso a quell’ora chiuso da una sbarra, 45.35 4700, 9.33 7604. È quindi abbastanza comodo e sicuro avvicinarla, accostando a destra nella direzione da sud verso Melegnano.
Da quattro mesi a questa parte, mi dice, ci fa la notte, di prassi fino alle due, nei giorni di punta le tre.
Si presenta con il nome di Enessa, rumena. Lo ripetiamo, fosse Inessa d’accordo, ma così come lo capisco questo nome per me è del tutto inedito, lei ne consente (ad una rapida ricerca su Google mi risulta essere un marchio di prodotti dermatologici!?).
È una piccoletta alta 1,55, con curve ma “proporzionata”, dice lei stessa di sé, che porta la 2 di mutandine, del seno non so, invitante per come si presenta, stivalata e minigonnata in nero, con il contrasto dei capelli biondi a codona. Ha un viso tondo grazioso che la fa un po’ più ragazzina dei 24 anni che dichiara, occhi marroni.
Eroga il pompino coperto a 20, il boccafiga coperto a 30, la venuta in bocca a 50, l’anale a 50, l’albergo a 100, non contempla la penetrazione scoperta. In fase di contrattazione è stata piuttosto ferma sui 50 per la venuta in bocca, cosa fanno 10 euri di più, mi chiede, discorso che potrebbe essere facilmente rovesciato in meno, al che l’ho ingaggiata per il pompino coperto a 20. In macchina poi è diventata disponibile ai 40, perché è freddo, ha lavorato poco, ma nel frattempo il mio desiderio si era già ridefinito verso un contatto più intimo con le sue carni sode, che cominciavano ad arraparmi parecchio, e ho preferito chiudere l’accordo sul boccafiga coperto a 30. Che faccia il pompino scoperto, mi dice, è un segreto, le ragazze della rotonda successiva non lo devono sapere, al che le dico che è tutta una finta tra loro, perché anche quelle lo fanno e non glielo vogliono far sapere, e lei conferma e ride.
Ci si apparta restando in comune di Vizzolo, in un largo parcheggio, da me già frequentato per scopi analoghi, dove, acquattati dietro due pullman, stiamo molto tranquilli.
Non si spoglia sopra, le dico “fammi toccare le tette”, e lei, senza opporsi ma come se si trattasse di un destino cui non resta che rassegnarsi, fa “eh, se riesci ad arrivarci”. Mah, basterebbe che ci pensassi tu! Il pompino è condotto ad apprezzabile profondità, fino circa ai tre/quarti di estensione dell’erezione piena, fa su e giù abbastanza lentamente con la particolarità che scende con una contemporanea picchiettatura continua di lingua interna alla bocca, come un rullo che offre un supplemento di sensibilità. Accompagna la mano, non con un movimento meccanico a sega, ma con una convinta strizzata che effettua mediante una rotazione di polso, piacevole ma che cerco di interrompere per non accelerare troppo. Poi tocca a lei venirmi su sul sedile guidatore reclinato, non si toglie la giacca e solo perché glielo chiedo si sfila, con un impaccio che sembra strangolarsi, la borsetta a tracolla, che già mi prefiguravo pendolarmi sulla faccia durante la cavalcata. Bella compatta, pompa con la sufficiente energia nelle sue coscette, ma si distingue soprattutto, nel momento del mio, o del suo, trionfo, quando schiaccia con forza e rotea il bacino, riproponendosi esplicitamente, con un faccino che diventa malizioso, di farla uscire tutta.
L’ODISSEA DEL GOLDONE. APPENDICE NARRATIVA DI CURIOSITÀ EXTRA-PRESTAZIONALI
(riservata a chi voglia approfondire i risvolti caratteriali)
Capricorno. Non è un’estroversa naturale: cortese ma sulle sue durante il colloquio preliminare, in macchina risponde alle domande ma non ti chiede direttamente di te. Però mi pare da subito perlomeno tranquilla e gradevole: formula un complimento discreto su come porto i miei anni (ormai l’avrò sentito cento volte, ma apprezzo l’atto linguistico, per il contenuto vabbè), si esprime sulla musica dell’autoradio (un pezzo barocco). Mi appare un po’ disorganizzata, senza fazzolettini umidi (usiamo i miei) e soprattutto all’ultimo preservativo. Sarebbe finita qui, con un’intesa erotica perlomeno soddisfacente e un’esperienza relazionale nella norma, se non che a fine prestazione mi chiede, enigmatica e seriosa: “Hai un po’ di tempo per me?”. Non avrà anche lei qualche pena sentimentale da confidare? Niente di così insidioso, vorrebbe solo essere accompagnata a comprare i profilattici. Pronti.
La surreale odissea che ne è scaturita mi ha dato l’opportunità di conoscere Enessa oltre la corazza del primo incontro, facendomi intravedere una ragazza allegra e spontanea. Proviamo due macchinette a Melegnano, prima presso un benzinaio, poi alla farmacia. Naturalmente non si ricorda dove questa sia ubicata, vuole pure farmi imboccare un vicolo contromano, poi la troviamo ad intuito verso il centro. Disgraziatamente entrambi i distributori non le prendono né i 5 né i 10 euri. Ci scambiamo i pezzi (fermo restando che l’acquisto è a suo carico), che non siano stropicciati ecc., ma non accettano neanche le mie banconote. È avvilita ma scherza: lì in piedi che traffichiamo sembriamo due fidanzati alla spasmodica ricerca del goldone, le dico io, e lei commenta: “vestita così?”; ma perché no? Forse sarei io il soggetto meno credibile della coppia. Al Kebab per cambiarle in moneta entro io, prima che magari la insolentiscano per come è messa, ma ovviamente, non comprando niente, mi rispondono che anche loro sono a corto di spiccioli. Gli altri esercizi della vivace cittadina della bassa a quell’ora sono chiusi. Scendendo verso sud la faccio spaventare dicendole che non ho molta benzina e quando passiamo per la terza volta davanti alle sue amiche la invito a chiedere a loro, ma l’ha già fatto, si sente ridicola e anzi per non farsi riconoscere, con un gesto infantile, immerge la testa nel giaccone. Non vuole nemmeno farsene dare una manciata nel motel più vicino. Un ultimo porto che le pare di ricordare ne è sprovvisto. Non resta che riaccompagnarla in postazione, ormai rassegnata, se farà ancora in tempo a farsi caricare da un cliente, a rivolgersi nuovamente alle colleghe, con un saluto finale più divertito e amichevole del solito.
« Ultima modifica: 2016 Febbraio 05, 18:24:45 pm da carnevale »


Offline Karzan

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 104
  • Karma: +56/-7
  • Omnia munda mundis
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #1 il: 2016 Febbraio 06, 02:55:54 am »
Immergersi nei tuoi racconti è come approdare in un'oasi.
Il mio Karma sia con te, Carnevale.

Karzan

Offline albuio

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 172
  • Karma: +23/-14
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #2 il: 2016 Febbraio 06, 09:59:53 am »
Spettacolare come sempre Carnevale, questa volta più delle altre perché a sentire raccontare delle tue disavventure nella mia città mi fa ancora più piacere

Offline mark.etto

  • Full Member
  • *
  • Post: 60
  • Karma: +25/-6
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #3 il: 2016 Febbraio 06, 10:20:20 am »
mitico come sempre!
anche se con tutte queste disavventure sulla via Emilia non credo sarà mio terreno per un po', rimango dall altra parte della binasca :)

Offline drdave

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 152
  • Karma: +49/-7
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #4 il: 2016 Febbraio 06, 16:22:04 pm »

L'unico Karnevale cui non segue nessuna quaresima ce l'abbiamo solo noi su gnoccaforum!

Grazie come sempre per i tuoi racconti.

drdave




Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #5 il: 2016 Febbraio 06, 21:36:57 pm »
Grazie, Karissimi. L’appendice, però, non voleva gettare Marketto nel pessimismo, anzi. In primo luogo su questa strada ci sono anche presenze rodate e particolarmente interessanti, con una concentrazione che sta diventando notevole, come Albuio potrà confermare. E quello che ho raccontato è stato solo un diversivo simpatico, che mi ha dato l’occasione di sviluppare meglio la mia impressione di questa ragazza. Era stato un incontro abbastanza positivo, ma anche molto nella norma. Poi mi sono divertito, abbiamo parlato del più e del meno, senza fare chissà che discorsi. Siamo infatti rimasti in tema, discettando a lungo di preservativi: può interessare tutti il fatto che anche lei, fortunatamente, detesta i rossi cinesi e cercava dei Durex, anche se con me ha usato un Lovepop, eredità delle sue amiche, che non conosco ma non mi ha disturbato; mi ha fatto pure ridere quando ha ricordato l’errore autolesionistico della volta che aveva preso i ritardanti. Ho trovato a loro modo seducenti anche i suoi impacci e la sua umana genuinità: la disdetta, infreddolita com’era (aveva i brividi nel tempo in cui siamo stati davanti alle macchinette), di non riuscire a procurarsi un cappuccino o un tè caldo, quel gesto di nascondersi perché si sentiva in imbarazzo con le colleghe. No, quella che mi manda di traverso la serata non è una tipa spontanea anche se un po' goffa come questa, anzi penso che se mai ci sarà una prossima volta mi avvicinerò a lei più rilassato e fiducioso.

Offline albuio

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 172
  • Karma: +23/-14
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #6 il: 2016 Febbraio 06, 21:46:16 pm »
Confermo quanto detto da Carnevale sulla concentrazione man mano sempre maggiore di nuove donzelle dedite ai nostri passanti da Melegnano a Sordio passando per Vizzolo Predabissi. A quanto pare grazie alla TEEM e alle nuove rotonde (seppur alcune non illuminate) questo tratto di strada di notte (di giorno non so) sta diventando molto proficuo

Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
INTIMITÀ POSTERIORI 1
« Risposta #7 il: 2016 Febbraio 29, 18:54:14 pm »
Da qualche tempo mi era nata la curiosità di fare un giro di prova dell’anale offerto da ragazze conosciute ultimamente che, nel tariffario generale, mi avevano dato la disponibilità dell’“intimità posteriore”, per ricorrere alla citazione felliniana che recentemente Drdave ha rispolverato. Era un po’ una sfida alla scomodità della mia macchina, alla mia pigrizia, che preferisco per la pratica in questione la soluzione fra quattro mura, perlopiù con fidelizzate rodate, accontentandomi in auto del boccafiga nelle posizioni meno impegnative, e alla professionalità di questi nuovi arrivi fra cui pare che le virtuose del secondo canale non siano numerosissime.
Per ora pubblico i primi due tentativi.
Lo propongo a Enessa, senza contrattare i 50 che chiede perché desidero fare con calma.
Inizia a dirmi che questa sera non può: è senza gel. Sono attrezzato con il mio, come useremo anche il mio preservativo e i miei fazzolettini. Recliniamo i sedili anteriori e siamo pronti. Niente di notevole nella fase preliminare: non si spoglia, per le solite ragioni che è freddo, che è troppo coperta, le passo la mano sotto la maglietta e mi fa presente che non le piace tanto essere palpata, sempre con quella sua gentilezza un po’ goffa come se ti dicesse che non ama l’autunno, cioè come se non mi stesse disturbando negandomi un elemento intrinseco della sua prestazione. Mi fa il suo pompino coperto, in cui la conduco io perché mi ecciti bene ma senza portarmi subito al limite: anche qui disponibile ma impacciata, ha reazioni di allarme ogni volta che le pare di aver sbagliato qualcosa, e si lamenta dell’aromatizzazione troppo dolce. Sono pronto. Mi chiede se sono sposato, perché ha paura di tradire le mie notti macchiando i sedili in modo sospetto, le dico di no, e quindi irrora senza risparmio di lubrificante il suo pertugio e il preservativo. Mi volge le terga restando, di tre quarti, sul sedile passeggero. Si raccomanda di iniziare piano. Dopo aver ripreso un po’ di concentrazione, con l’aiuto della mano, punto ed entro, con affondo intermedio. Purtroppo sono piuttosto scomodo, poi faccio lo spiritoso sulla Enessa ma la verità è che anch’io sono abbastanza fuori allenamento, e così, proprio quando la foga cresce, alla vigilia del più bello, un appoggio mi scivola e mi sbilancia, sicché vengo di fatto in esterni.
Finale con lei che sembra impegnarsi al massimo per confermare la mia impressione di ragazza spontanea ma disorganizzata. Mi fa vedere il documento provvisorio d’identità che le hanno rilasciato dopo il furto che ha subito, dimenticando tutte le accortezze circa i suoi dati reali: fa quasi tenerezza il suo bisogno di essere rassicurata che se la fermassero con quel foglio non le creerebbero problemi. Mi chiede se posso cambiarle il 50 in pezzi da 10 e 20, perché deve pagarsi il viaggio di ritorno e qualcosina da mangiare. Non ce li ho. Mi chiede anche 80 centesimi o 1 euro per il tè. Sono in giro senza moneta. Allora mi fa fermare dall’amica, mentre ho pure uno che pressa dietro, per cui devo fare un secondo giro di rotonda. Immagino che ormai le colleghe la trattino come la compagna delle elementari che ti esaspera perché un giorno non ha la penna, il giorno dopo cerca un fazzolettino perché si è sporcata, poi vorrebbe una metà della tua merendina perché l’ha dimenticata a casa ecc. ecc. Infatti la gela rispondendole che non ha spiccioli.
Giudizio di sintesi: ragazza con la quale riesco a trovare sintonia, ma ancora poco attrezzata per attività un tantino più tecniche della routine.
« Ultima modifica: 2016 Febbraio 29, 18:57:18 pm da carnevale »

Offline drdave

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 152
  • Karma: +49/-7
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #8 il: 2016 Marzo 03, 10:16:39 am »
Stimatissimo collega, nel lodare la tua invidiabile scorrevolezza di penna e 283-ficando il tuo karma ti pongo però anche una domanda: al netto della logistica sfavorevole e dell'impaccio di Enessa nel gestire la situazione, che cosa si può dire della intimità posteriore di cui hai usufruito? Si tratta di una percorrenza che ti è sembrata comunque agevole?
Insomma la penna scorre bene anche in quel senso?
Mi scuso per la pedanteria della domanda, ma si tratta di un argomento cui sono sensibile!
Un saluto,
drdave

Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #9 il: 2016 Marzo 03, 20:31:44 pm »
Esimio kollega, buona domanda! Premesso che la proprietaria non ostacola, però nemmeno facilita, l’accesso posteriore di Enessa mi è parso adusato ma non usatissimo, per manipolare un'altra citazione cinematografica (“Il piatto piange”). Un qualche via vai è dimostrato dal fatto che non ho avuto problemi a entrare e a tenercelo dentro, ma d’altra parte, se non impedito dalla cattiva statica delle posizioni, sentivo la resistenza fisiologica al raggiungimento della più piena e perfetta profondità dell’inserimento, diversamente da quelle vie che ti danno la certezza di essere stato preceduto da una folta umanità. Il che però può essere anche più appagante anche se al momento toglie in scorrevolezza.
Ciao


Offline vengoinfiga

  • Full Member
  • *
  • Post: 38
  • Karma: +6/-3
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #10 il: 2016 Marzo 09, 16:17:23 pm »
Signor Carnevale, non posso che rimanere inebriato davanti alle sue recensioni...che chiamarle tali mi appare un'offesa. Grazie !!

Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #11 il: 2016 Marzo 09, 18:54:08 pm »
Grazie a Lei, Karissimo e Illustrissimo Vengoinfiga!
Sono contento che le imprese sempre un po’ impacciate mie e di Enessa ti abbiano divertito! In realtà, pure con la simpatia che mi suscita la giovine, penso di essere riuscito non so se in recensioni, ma certo in prestazioni personali un tantino più sciolte (vedi il capitolo 2 della serie "Intimità posteriori"). Però ovviamente ho combinato anche di peggio, in questi giorni in cui ho poco tempo e sono pressato dal lavoro pure la più imperdonabile dimenticanza per un puttaniere, ma vi racconto fra pochi minuti in altro profilo personale!

Offline Panino76

  • Sr. Member
  • ***
  • Post: 441
  • Karma: +59/-74
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #12 il: 2016 Marzo 09, 21:16:47 pm »
Ciao Carnevale, permettimi una domanda, io sono passato circa dieci giorni fa e alla sua postazione ho visto una mora, è lei con nuovo look o si tratta di un'amica ?
Grazie

Offline carnevale

  • Super Hero
  • *****
  • Post: 909
  • Karma: +571/-56
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #13 il: 2016 Marzo 10, 01:11:40 am »
Ciao Panino, ipotizzo tu abbia visto un'altra ragazza, più snella e slanciata, che in quest'ultimo periodo staziona lì al posto della collega e si fa chiamare Anna, anche stanotte c'era lei. Domani penso di avere il tempo di recensire.

Offline TintoBrazzers

  • Supervisor
  • Sandokan
  • ****
  • Post: 1429
  • Karma: +133/-53
  • Meglio passare ai posteriori che ai posteri
Re:ENESSA, notturna, Vizzolo Predabissi, via Emilia
« Risposta #14 il: 2016 Marzo 11, 16:15:53 pm »
carnevale - grazie per la duplice testimonianza :)

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110